Piede cavo

Responsabile di struttura semplice di chirurgia del piede e
 della caviglia
Dott. Alessandro Aloja


E' una deformità del piede caratterizzata da una accentuazione dell'arcata plantare. Il carico viene distribuito in modo scorretto in prevalenza sull'avampiede determinando una ipesollecitazione delle teste metatarsali. Tale patologia è spesso associata al dito a martello o in grifffe.
Esiste una forma congenita e una acquisita. Il piede cavo può essere classificato, a seconda dell'eziologia, in piede cavo congenito (raro, già presente alla nascita), secondario (ad altre patologie) o idiopatico (non è possibile riconoscere alcuna patologia alla sua base).Il piede cavo secondario, può essere legato a: malattie reumatiche, traumi, paralisi cerebrali infantili e neuropatie periferiche. Il trattamento del piede cavo quando è sintomatico consiste nell'esecuzione di specifi esercizi, l'impiego di ortesi plantari, utilizzo di calzature idonee e nei casi più gravi si può ricorrere all'intervento chirurgico.



Per informazioni puoi scrivere una email a: info@ortopediabassini.it